Doppia cittadinanza: Che vantaggi ci sono?

Fabio Beccari
15.02.21
5 minuti di lettura

La doppia cittadinanza può offrire molti vantaggi: diritto di voto in due Stati, doppio passaporto, più libertà di viaggiare, accesso a benefici fiscali, opportunità commerciali, ecc. Di fatto la doppia cittadinanza comporta un’espansione dei propri diritti di cittadino; nel caso degli expat, consente di integrarsi nel paese “di adozione” senza perdere il legame col paese di origine, accedendo ad assistenza sanitaria, prestazioni sociali e previdenziali nel paese di residenza. Ma non tutti gli Stati consentono di mantenere la doppia cittadinanza; e in ogni caso l’iter previsto può essere complesso e costoso. Per chi vive tra due paesi è consigliabile risparmiare attivando un conto multivaluta economico come Wise.

Risparmia con Wise! 💰

In questa guida tratteremo i seguenti argomenti:

A cosa serve avere la doppia cittadinanza?

Come abbiamo accennato, la doppia cittadinanza può offrire vantaggi sotto diversi aspetti.

  • In una società globale come la nostra, può abbattere delle barriere e permettere di circolare più liberamente. Ad esempio, un viaggiatore con doppia nazionalità e doppio passaporto potrà essere esonerato dalla richiesta e dal pagamento di un determinato visto di transito o turistico.

  • Con la doppia cittadinanza, aumenta la libertà di aprire conti bancari e società all’estero. Ad esempio, un italiano che abbia acquisito anche la cittadinanza elvetica potrà aprire un conto corrente in Svizzera con maggiore facilità.

  • La doppia cittadinanza può servire a chi vive tra due paesi per superare oneri burocratici e restrizioni. Ad esempio, chi vive tra Italia e Stati Uniti se acquisisce la doppia cittadinanza non dovrà preoccuparsi di rinnovare la green card.

  • Inoltre, nel caso degli expat la “naturalizzazione” permette di accedere al servizio sanitario nazionale e alle prestazioni assistenziali; aiuta anche a integrarsi pienamente a livello sociale e professionale, ottenendo maggiori chance lavorative e potenzialmente un salario migliore.

Vantaggi fiscali doppia cittadinanza

La doppia cittadinanza può portare vantaggi fiscali? Tutto dipende dalla propria “residenza fiscale”, cioè dal paese in cui per legge si è tenuti a pagare le tasse. In altre parole, si può essere cittadini italiani e avere la residenza fiscale in un altro paese, dove si vive stabilmente.

Il boom dei golden visa

I cittadini dell’UE hanno il diritto di circolare e soggiornare liberamente nell'Unione Europea; e proprio per questo la cittadinanza in uno dei paesi UE è uno status molto ambito per gli extracomunitari che desiderano spostarsi senza restrizioni, investire liberamente e inviare denaro in Europa. Non a caso nell’ultimo decennio abbiamo assistito al “boom dei golden visa”, cioè dei passaporti europei concessi a cittadini extra UE in cambio di investimenti da parte di alcuni Stati.

Come si fa ad avere la doppia cittadinanza?

La procedura per ottenere la cittadinanza cambia a seconda dei paesi. Non ovunque è possibile ottenere la cittadinanza conservando quella di origine (c.d. “doppia cittadinanza”).

Doppia cittadinanza: ammessa in Italia

In Italia la materia della cittadinanza è regolata dalla legge n. 91/1992, che attribuisce importanza alla volontà individuale nell'acquisto e nella perdita della cittadinanza, e riconosce il diritto alla titolarità contemporanea di più cittadinanze.

Come si ottiene la cittadinanza italiana

La cittadinanza italiana si acquisisce prima di tutto “iure sanguinis”, e cioè per discendenza.

Inoltre, acquista la cittadinanza italiana chi nasce sul territorio italiano da genitori apolidi, ignoti o incapaci di trasmettere la cittadinanza al figlio in base alla legge del loro paese. A questo proposito si parla di “ius soli”.

La cittadinanza per matrimonio si acquisice sposando un italiano, dopo due anni di residenza legale in Italia.

L’acquisizione della cittadinanza italiana si verifica inoltre per “naturalizzazione”, cioè risiedendo legalmente in Italia per almeno 10 anni in presenza di determinati requisiti (redditi sufficienti per il sostentamento e assenza di condanne penali). Il termine si abbrevia a:

  • 3 anni se lo straniero è nato e residente in Italia o se un suo genitore è italiano per nascita
  • 4 anni se si tratta di un cittadino UE
  • 5 anni in caso di apolide, rifugiato politico o maggiorenne adottato da un italiano

Inoltre, nel caso dei minori, la cittadinanza italiana si acquisisce per:

  • Adozione, riconoscimento o dichiarazione giudiziale di filiazione
  • Naturalizzazione del genitore

Sono previste anche altre ipotesi (es. concessione della cittadinanza per meriti speciali). Per maggiori informazioni è possibile consultare il sito del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale.¹

Come si presenta la domanda

La domanda deve essere presentata in via telematica secondo una particolare procedura prevista dal Ministero dell'Interno, attraverso il seguente portale: https://cittadinanza.dlci.interno.it

Vanno allegati i seguenti documenti:

  • Documento di riconoscimento in corso di validità
  • Atto di nascita
  • Certificato penale del paese di origine e di eventuali paesi terzi di residenza o altri paesi in cui si detiene la cittadinanza
  • Certificato attestante la conoscenza dela lingua italiana a livello non inferiore al B1 del QCER
  • Ricevuta del versamento del contributo di 250 €
  • Estremi della marca da bollo telematica

La domanda telematica viene trasmessa:

  • Alla Prefettura se il richiedente risiede in Italia
  • Alla rappresentanza diplomatico-consolare competente se il richiedente risiede all’estero

Concessione della cittadinanza italiana

La cittadinanza viene concessa attraverso un decreto emanato:

  • Dal Prefetto se lo straniero richiedente risiede in Italia
  • Dal Capo del Dipartimento per le Libertà civili e l'immigrazione o dal Ministro dell'Interno se lo straniero richiedente risiede all'estero

Come ottenere la cittadinanza in paesi diversi dall’Italia

Ogni paese ha specifici requisiti per ottenere la cittadinanza. Puoi trovare tutte le informazioni nei nostri articoli su come ottenere la doppia cittadinanza o la nazionalità britannica, canadese, statunitense, australiana, svizzera e di altri paesi.

Paesi che permettono la doppia cittadinanza

Molti paesi consentono la doppia cittadinanza in presenza di determinati requisiti. Tra questi: Albania, Australia, Bangladesh, Barbados, Belgio, Bolivia, Brasile, Bulgaria, Canada, Capo Verde, Cile, Cipro, Corea del Sud, Costa d’Avorio, Costa Rica, Croazia, Danimarca, Egitto, Ecuador, Filippine, Finlandia, Francia, Georgia, Germania, Ghana, Giamaica, Grecia, Irlanda, Islanda, Israele, Italia, Kosovo, Lettonia, Machu Picchu, Malta, Messico, Nigeria, Norvegia, Pakistan, Paraguay, Portogallo, Regno Unito, Repubblica Ceca, Romania, Serbia, Siria, Slovenia, Stati Uniti, Sudafrica, Svezia, Svizzera, Tonga, Trinidad e Tobago, Turchia, Uganda, Ungheria, Venezuela, Zambia.

Quali stati non permettono la doppia cittadinanza?

In alcuni Stati la doppia cittadinanza non è ammessa, e il diritto di cittadinanza si perde con la naturalizzazione in un altro paese. È quel che avviene, ad esempio, nei seguenti paesi: Andorra, Austria, Bielorussia, Botswana, Camerun, Cina Repubblica Popolare, Congo Repubblica Democratica, Cuba, Emirati Arabi Uniti, Estonia, Etiopia, Gabon, Giappone, Gibuti, Honduras, India, Indonesia, Iran, Kazakistan, Kuwait, Liberia, Madagascar, Malesia, Mauritania, Nepal, Nigeria, Panama, Senegal, Somalia, Spagna, Tanzania, Ucraina.

Le leggi sulla doppia cittadinanza possono cambiare nel tempo. Se stai pensando alla doppia cittadinanza, verifica le informazioni aggiornate per il paese di tuo interesse e i requisiti richiesti.

In Italia e all’estero risparmia con Wise

Se vivi o lavori viaggiando tra più paesi, saprai che può essere costoso trasferire il denaro tra conti bancari in paesi e valute diverse. Un’eccellente soluzione per risparmiare è Wise.

wise-app

Ecco cosa offre Wise:

Le banche tradizionali applicano commissioni eccessive per convertire il denaro. Se viaggi spesso puoi risparmiare molto con un conto come Wise, che offre il tasso medio di mercato — cioè quello indicato su Google, senza maggiorazioni nascoste. E non ci sono costi fissi da sostenere! Semplifica la tua gestione finanziaria e inizia finalmente a risparmiare grazie a Wise.


Dati aggiornati al 14 febbraio 2021

Fonti:

1.“Cittadinanza” su sito del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale


Questa pubblicazione è unicamente fornita a scopo illustrativo e non intesa a ricoprire ogni aspetto dell'argomento trattato. Non è da considerarsi come fonte di consigli su cui fare affidamento. Chiedi consiglio a un professionista o specialista prima di effettuare, o meno, scelte sulla scorta del contenuto di questa pubblicazione. Le informazioni qui fornite non costituiscono consulenza legale, fiscale o suggerimento professionale alcuno da parte di Wise o affiliati. I risultati ottenuti in precedenza non garantiscono un esito simile. Non rilasciamo espressamente o implicitamente alcuna garanzia o dichiarazione circa la accuratezza, completezza o affidabilità del contenuto di questa pubblicazione.

Wise è il nuovo modo intelligente per inviare denaro all'estero.

Scopri di più

Suggerimenti, notizie e aggiornamenti per la tua posizione