Come Ricaricare una Carta Prepagata: La Guida

Fabio Beccari

Una carta prepagata è uno strumento di pagamento non associato ad alcun conto corrente. Consente di spendere e prelevare denaro entro i limiti del saldo, e il suo rilascio non è soggetto a verifiche di affidabilità creditizia. Spesso le carte prepagate sono usate per gli acquisti online o da chi non vuole essere vincolato alle spese di un conto corrente. A differenza delle prepagate usa e getta, le “ricaricabili” consentono di ripristinare il credito fino alla data di scadenza. Ma come ricaricare una carta prepagata?

In questo articolo esamineremo tutti i possibili metodi di ricarica di una carta prepagata. Per acquisti e prelievi in valuta estera, l’opzione più economica è Wise.

Inizia a risparmiare!

Ecco gli argomenti che tratteremo:

Ricarica presso sportello automatico

Alcune carte prepagate si possono ricaricare dagli sportelli ATM pagando con carte di debito, carte di credito o anche in contanti.

Occorre essere in possesso dei dati della carta prepagata da ricaricare (numero della carta, nome e cognome dell’intestatario).

Ricarica da ATM con carta di debito o credito

Ecco come procedere:

  1. Inserisci nell’ATM la carta di debito o credito
  2. Seleziona la voce “Ricarica carta prepagata”
  3. Digita l’importo della ricarica
  4. Inserisci i dati della carta prepagata da ricaricare
  5. Autorizza l’operazione inserendo il PIN della carta di debito o credito
  6. I soldi saranno accreditati a breve sulla carta prepagata

Ricarica da ATM in contanti

Alcune carte prepagate ammettono la ricarica da sportello ATM in contanti. In questo caso:

  1. Segui la procedura di ricarica
  2. Digita i dati della carta da ricaricare
  3. Inserisci i contanti
  4. In breve l’importo sarà accreditato sulla prepagata

Modalità specifiche, tempi e costi

Ricaricare una prepagata da ATM non è l’opzione più semplice, ma può essere utile in alcune circostanze. Ad esempio, molti ATM funzionano la domenica e quando le banche sono chiuse.

Modalità, tempi e costi di ricarica tramite ATM variano a seconda della carta. Alcune prepagate ammettono la ricarica tramite i soli sportelli ATM della banca. Consulta il foglio informativo disponibile online.

Ricarica online

Generalmente procedere online è la soluzione più comoda per ricaricare una carta prepagata.

Occorre essere in possesso dei dati della carta da ricaricare (IBAN o numero della carta, nome e cognome dell’intestatario).

Ricarica tramite bonifico online

Alcune carte prepagate sono dotate di IBAN e possono essere ricaricate tramite un bonifico SEPA da parte del titolare della carta o di un’altra persona. Molto spesso i bonifici possono essere effettuati online attraverso il servizio di home banking.

Oltretutto le prepagate con IBAN consentono l’accredito dello stipendio o della pensione — che di fatto è un’opzione di ricarica online.

Di norma l’accredito di un bonifico online è molto rapido se inviato da un conto presso la stessa banca. Se effettuato da un’altra banca richiede generalmente un paio di giorni. Comunque alcune banche ammettono il bonifico istantaneo e in questo caso i soldi giungono al destinatario in tempo reale.

Anche per quanto riguarda i costi, sono spesso previste condizioni agevolate per i trasferimenti dalla stessa banca.

Ricarica tramite piattaforma o app

Di solito le prepagate si possono ricaricare tramite la piattaforma o l’app della banca. Ma occorre essere titolari di un conto corrente e accedere all’area riservata, scegliendo l’opzione per effettuare la ricarica. Ad esempio: se sei un cliente BNL puoi ricaricare la prepagata BNL dall’area clienti o dall’app, con un addebito sul tuo conto corrente.

Ricarica con una carta di pagamento

Se la tua carta prepagata non è dotata di IBAN potrebbe essere comunque ricaricabile online mediante un’altra carta di pagamento, tramite app o sito web. Ad esempio, attraverso il sito web di Poste Italiane è possibile ricaricare una Postepay da un’altra Postepay.

Da un conto virtuale

Talvolta è possibile ricaricare una carta prepagata associandola a un conto virtuale. Ad esempio, volendo puoi ricaricare Postepay con PayPal.

Modalità specifiche, tempi e costi

Modalità, tempi e costi per ricaricare online una carta prepagata variano caso per caso. Per conoscere i dettagli dovrai consultare il foglio informativo della carta prepagata in questione, disponibile online.

Altri tipi di ricarica

Esistono anche altri possibili metodi di ricarica.

Tabaccaio o ricevitoria

In alcuni casi è possibile recarsi dal tabaccaio o in una ricevitoria per ricaricare la carta prepagata. Dovrai disporre del tuo codice fiscale e dei dati della carta da ricaricare. Il vantaggio è la disponibilità immediata del credito. Tuttavia questa modalità non è ammessa per tutte le carte prepagate, e se ammessa è un’operazione costosa. Informati in anticipo leggendo il foglio informativo della carta.

Ricaricare in contanti da uno sportello fisico

Infine, alcune carte prepagate possono essere ricaricate in filiale attraverso un pagamento in contanti. Se chi ricarica non è l’intestatario della carta possono essere richiesti i dati dell’intestatario, incluso il codice fiscale. Per l’accredito dell’importo versato bastano in genere poche ore.

Come scegliere l’opzione di ricarica più economica?

Prima di fare la tua scelta, consulta il foglio informativo della carta prepagata da ricaricare. Puoi trovarlo sul sito della banca alla sezione “Trasparenza”. Qui vedrai elencati tutti i metodi di ricarica possibili e i relativi costi.

Possibilmente scegli un metodo di ricarica gratuito. Se devi pagare una commissione fissa, può convenirti effettuare un’unica ricarica di importo elevato anziché più operazioni. Sul foglio informativo troverai indicato anche l’importo massimo di ogni ricarica e il plafond complessivo della carta.

Per l’estero, l’opzione più economica è Wise. Alcune carte prepagate sono accettate anche fuori dall’UE, ma inevitabilmente applicano commissioni nascoste nel tasso di cambio. Questo avviene ogni volta che paghi nei ristoranti o nei negozi, prenoti voli e hotel o prelevi denaro nei bancomat all'estero. Fortunatamente per i tuoi viaggi all’estero e per gli acquisti online in valuta diversa dall’euro puoi risparmiare con Wise.

Wise, il conto e la carta multivaluta

Un conto multivaluta Wise ti consente di detenere soldi in più di 50 valute e di convertirli al tasso di cambio reale ogni volta che vuoi. L'iscrizione è gratuita e non ci sono costi di gestione.

  • Con Wise puoi ottenere estremi bancari in EUR, USD, GBP, AUD e altre valute. Comunica i tuoi estremi bancari ad amici, clienti e datori di lavoro per ricevere denaro nella valuta del conto senza commissioni.
  • In alternativa, puoi spendere il denaro in tutto il mondo direttamente con la carta di debito Visa di Wise. Ovunque ti trovi, se paghi nelle valute del saldo non ci sono commissioni sulle transazioni; inoltre hai prelievi bancomat gratuiti in Italia e all’estero fino a 200 £ ogni 30 giorni.

Con Wise non avrai più la necessità di ricaricare la tua carta prepagata quando sei all’estero. Converti il denaro al tasso di cambio migliore e fai acquisti o prelievi bancomat quando vuoi tu, direttamente nella valuta locale. Inizia subito registrandoti gratis a Wise.


Dati aggiornati al 22/07/2020

Consulta le nostre Condizioni d'uso e la disponibilità del prodotto nella tua regione, oppure visita la nostra pagina delle Tariffe e commissioni Wise per le informazioni più aggiornate su prezzi e commissioni.

Questa pubblicazione è fornita a scopo di informazione generale e non costituisce una consulenza legale, fiscale o di altro tipo da parte di Wise Payments Limited o delle sue controllate e affiliate, e non è intesa come un sostituto per ottenere consulenza da un consulente finanziario o da qualsiasi altro professionista.

Non rilasciamo alcuna dichiarazione o garanzia, espressa o implicita, che il contenuto della pubblicazione sia accurato, completo o aggiornato.

Denaro senza confini

Scopri di più

Suggerimenti, notizie e aggiornamenti per la tua posizione