Bonifico parlante Unicredit: Come funziona

Fabio Beccari
14.06.21
4 minuti di lettura

Il bonifico per le agevolazioni fiscali o “bonifico parlante Unicredit” è la speciale forma di pagamento da utilizzare per accedere a bonus ristrutturazioni ed ecobonus. Selezionando questo particolare tipo di bonifico, i clienti Unicredit potranno beneficiare delle detrazioni fiscali legate agli interventi di ristrutturazione e risparmio energetico. Ma vediamo esattamente come funziona il bonifico parlante Unicredit, e come risparmiare sui bonifici con Wise.

Risparmia con Wise! 💰

In questa guida vedremo:

Bonifico parlante Unicredit: Cos’è

Se esegui nella tua abitazione interventi di ristrutturazione, riqualificazione energetica o riduzione del rischio sismico, potrai beneficiare di importanti detrazioni in sede di dichiarazione dei redditi. A tal fine però non potrai effettuare pagamenti in contanti, con assegno o carta di credito. Dovrai invece utilizzare il cosiddetto bonifico parlante, indicato da Unicredit come “bonifico per agevolazioni fiscali”.

Il bonifico parlante Unicredit è l’opzione di pagamento per accedere a bonus ristrutturazioni, ecobonus, bonus mobili e sismabonus messa a disposizione dalla banca. Contiene tutti gli elementi necessari all’Agenzia delle Entrate per applicare la detrazione IRPEF.

Per maggiori informazioni su questa forma di pagamento leggi la nostra guida dettagliata.

Differenza tra bonifico parlante e bonifico ordinario

Nella compilazione del bonifico parlante, è necessario fornire alcuni dati in più rispetto a quelli previsti per un bonifico ordinario.

Infatti oltre a causale del pagamento, dati e codice IBAN del beneficiario, sarà necessario specificare:

  • Codice fiscale/partita IVA del beneficiario
  • Codice fiscale di ciascun fruitore della detrazione
  • Bonus applicabile e legge di riferimento

Per completezza è bene indicare in causale anche il numero e la data della fattura oggetto di pagamento.

Ecco una tabella con il riepilogo delle differenze tra i due tipi di bonifico:

Bonifico ordinario Bonifico parlante
Nome, cognome e indirizzo del beneficiario del bonifico Nome, cognome e indirizzo del beneficiario del bonifico
IBAN del beneficiario IBAN del beneficiario
- C.F./P.IVA del beneficiario
- Codice fiscale del condominio o del contribuente fruitore dell’agevolazione
Causale del versamento Causale del versamento
- Tipo di bonus applicabile e norma di riferimento
- Numero e data della fattura

Ecobonus

L’ecobonus è una particolare forma di agevolazione prevista dal Governo per incentivare la ristrutturazione degli edifici e gli interventi per la riduzione dei consumi energetici. Una parte dell’importo speso viene recuperata attraverso una detrazione IRPEF in più rate annuali. Per gli interventi eseguiti entro il 31 dicembre 2021 sono previste detrazioni del 110%, del 65% e del 50% a seconda dei casi.

Ecobonus 110%

Spetta per gli interventi di riqualificazione energetica “notevoli”, cioè che portino un miglioramento di due classi nell’attestato di certificazione energetica di un edificio. In presenza di questa condizione, il bonus si applica, ad esempio, per la sostituzione dell’impianto termico esistente di un edificio con un impianto centralizzato a risparmio energetico dotato di particolari requisiti (es. a pompa di calore o a condensazione con efficienza almeno pari alla classe A).

Ecobonus 65%

Si può ottenere per gli interventi di riqualificazione energetica con impianti e sistemi di termoregolazione evoluti. Ad esempio, spetta se un impianto di climatizzazione viene sostituito con una caldaia a condensazione almeno di classe A con l’installazione di un sistema di termoregolazione di classe 5° o superiore.

Ecobonus 50%

Spetta per la sostituzione di porte e finestre, l’installazione di un generatore a biomassa per la climatizzazione invernale o la sostituzione della caldaia con una a condensazione senza l’installazione di un sistema di termoregolazione evoluto.

Adempimenti richiesti per l’ecobonus

Per usufruire dell’ecobonus occorre inviare la dichiarazione di detrazione all’ENEA, completa dei seguenti elementi:

  • Dati del beneficiario
  • Immobile oggetto dell’intervento
  • Norma che dà diritto alla detrazione
  • Asseverazione del tecnico attestante la rispondenza dei lavori effettuati ai requisiti di legge per beneficiare dell’incentivo

Come compilare un bonifico parlante

Effettuare un bonifico Unicredit per usufruire delle agevolazioni fiscali è semplice:

  • Anziché effettuare un normale bonifico SEPA, scegli il modello per il bonifico parlante Unicredit o “bonifico per agevolazioni fiscali”.
  • Compila tutti i campi richiesti, in modo da non omettere elementi essenziali per ottenere l’agevolazione.
  • Dovrai specificare l’importo del bonifico (cioè quello indicato in fattura).
  • Poi inserisci i dati del beneficiario (ditta o installatore), incluso il codice IBAN.
  • Specifica in causale il tipo di bonus applicabile e la legge di riferimento.
  • Indica in causale anche gli estremi della fattura, il nome e il codice fiscale o la partita IVA del beneficiario del bonifico, e infine il nome e il codice fiscale di ciascun fruitore dell’agevolazione.

Sarà necessario condensare le informazioni in causale, perché lo spazio a disposizione è limitato. Ecco un esempio: “Riqualificazione energetica art. 1 co. 344-347 L. 296/2006; Fatt. 23 del 13/06/2021 a fav. Massimo Verdi 03256238200; Fruitore: Simone Bianchi SMNBNC58B15H501K”.

Cosa fare quando il pagamento è urgente?

In alcuni casi può essere urgente provvedere a saldare l’importo per i lavori di ristrutturazione e risparmio energetico. In tale ipotesi, meglio scegliere l’opzione del bonifico istantaneo.

Oppure nell’attesa che il versamento venga accreditato è possibile inviare al beneficiario la contabile del bonifico, cioè la ricevuta rilasciata dalla banca con il TRN o il CRO.

E se il beneficiario del bonifico ha dati fiscali esteri?

In questo caso è possibile risparmiare sul bonifico estero utilizzando Wise.

Risparmia sui bonifici con Wise

Wise è un conto multivaluta che consente di effettuare bonifici esteri in modo rapido ed economico.

wise-app

Iniziare a risparmiare con Wise è semplice:

  • Apri un conto multivaluta Wise (senza canone).

  • Ottieni IBAN dedicati in 10 valute (EUR, USD, GBP, CAD, AUD, NZD, SGD, TRY, HUF, RON) per fare e ricevere bonifici senza commissioni in tutte queste valute.

  • Usufruisci di tariffe basse e trasparenti per i bonifici — senza commissioni nascoste o tassi di cambio ritoccati.

  • Converti il denaro in 56 valute al tasso medio di mercato.

  • Invia pagamenti in 24 ore per la maggior parte delle rotte valutarie.

  • Richiedi la carta di debito Wise del circuito Mastercard per fare acquisti senza commissioni in tutte le valute del tuo conto.

Ora sai a cosa serve il bonifico parlante Unicredit, e anche come effettuare pagamenti all’estero a tariffe economiche. Inizia subito a risparmiare registrandoti su Wise.


Dati aggiornati al 13 giugno 2021

Questa pubblicazione è unicamente fornita a scopo illustrativo e non intesa a ricoprire ogni aspetto dell'argomento trattato. Non è da considerarsi come fonte di consigli su cui fare affidamento. Chiedi consiglio a un professionista o specialista prima di effettuare, o meno, scelte sulla scorta del contenuto di questa pubblicazione. Le informazioni qui fornite non costituiscono consulenza legale, fiscale o suggerimento professionale alcuno da parte di Wise o affiliati. I risultati ottenuti in precedenza non garantiscono un esito simile. Non rilasciamo espressamente o implicitamente alcuna garanzia o dichiarazione circa la accuratezza, completezza o affidabilità del contenuto di questa pubblicazione.

Wise è il nuovo modo intelligente per inviare denaro all'estero.

Scopri di più

Suggerimenti, notizie e aggiornamenti per la tua posizione