Chiudere il Conto Corrente: Come si fa

Fabio Beccari

La procedura per chiudere il conto corrente varia a seconda della banca, ma esistono principi comuni da conoscere e regole da seguire per evitare complicazioni. In questo articolo vedremo come si fa a chiudere un conto corrente bancario passo dopo passo. Il punto da cui partire non è la chiusura del conto esistente, bensì la scelta del nuovo conto — per avere un posto dove trasferire il denaro. Se utilizzi il tuo conto corrente per inviare o ricevere bonifici internazionali, puoi risparmiare grazie a Wise.

Apri un conto a canone zero! 💰

In questa guida tratteremo i seguenti argomenti:

Chiudere un conto: cosa fare passo a passo

Esaminiamo subito tutti i passaggi preliminari e le possibili modalità per chiudere un conto corrente.

Verifica del saldo

Per prima cosa ti occorrerà sapere esattamente quanto hai sul conto. Accedi al servizio di home banking, verifica il saldo e scarica l’estratto conto. Se il saldo dovesse essere negativo, esegui un versamento sufficiente a riportare il conto in attivo (fino a quel momento la chiusura non sarà possibile). Verifica anche che il conto sia capiente per gli eventuali addebiti non ancora contabilizzati.

Apertura del nuovo conto

Ora scegli con attenzione il nuovo conto da aprire, leggendo tutte le condizioni contrattuali dal sito web della banca (le trovi nella sezione “Trasparenza”).

Se vuoi aprire un nuovo conto presso lo stesso istituto bancario, contatta l’assistenza: può essere prevista una procedura online per trasferire il conto, altrimenti dovrai recarti in filiale per firmare i moduli necessari. Invece, se hai scelto di cambiare banca e vuoi trasferire il denaro sul nuovo conto, puoi incaricare la nuova banca di occuparsi della chiusura.

È previsto in favore dei consumatori il diritto alla portabilità dei servizi attivi sul conto. Incaricando la nuova banca, potrai ottenere chiusura e trasferimento dei servizi collegati al conto in soli 12 giorni.¹

Spostamento dei servizi

Prima di chiudere il conto corrente, dovrai spostare tutti i servizi attivi sul vecchio conto: domiciliazione utenze e fatture da pagare, premi di polizze, mutuo, affitto, palestra e così via. Se dimentichi di spostare gli addebiti automatici sul tuo nuovo conto potresti incorrere in una serie di disguidi (es. interruzione servizi, spese extra, interessi di mora).

Inoltre, dovrai spostare l’accredito dello stipendio e/o aggiornare le tue coordinate bancarie sulle piattaforme e presso gli enti o le aziende che effettuano versamenti automatici in tuo favore.

Per semplificare queste operazioni, puoi chiedere la portabilità alla tua nuova banca. Non dovrai necessariamente incaricarla di provvedere alla chiusura del vecchio conto (portabilità e chiusura sono due operazioni delegabili separatamente). Dovrai comunque seguire attivamente la procedura, verificando che addebiti e accrediti siano attivati sul nuovo conto.

Richiesta di estinzione del conto corrente

Una volta compiute le operazioni preliminari che abbiamo descritto, potrai provvedere a richiedere l’estinzione del conto corrente:

In filiale

Recati in filiale richiedendo l’estinzione del conto corrente.

Porta con te:

  • Documento d’identità
  • Codice fiscale
  • Carta di credito
  • Carta di debito
  • Bancomat
  • Libretto degli assegni
  • Codice IBAN del tuo nuovo conto corrente (dove verrà accreditato il denaro presente sul tuo saldo)

Tramite modulo

Spesso le banche online mettono a disposizione un modulo per la richiesta di estinzione del conto corrente.

  • Compila il modulo
  • Allega una copia fronte retro del tuo documento d’identità e codice fiscale
  • Allega le carte di pagamento tagliate in due parti e gli assegni annullati
  • Infine, invia il tutto per raccomandata A/R all’indirizzo fornito dalla tua banca.

Se hai dubbi contatta l’assistenza clienti.

Tramite raccomandata

Se la banca non ti mette a disposizione un modulo per richiedere l’estinzione del conto, puoi provvedere tu stesso a scrivere una lettera raccomandata.

Includi:

  • I tuoi dati personali
  • Il numero del conto corrente da chiudere
  • Il numero dell’eventuale conto deposito e/o conto titoli da chiudere
  • Conferma di aver annullato assegni inutilizzati e carte di pagamento
  • IBAN del nuovo conto dove accreditare l'eventuale saldo residuo
  • Eventuale numero del conto dove trasferire i titoli
  • Data e firma

Allega copia del documento d’identità e del codice fiscale; allega anche le carte di pagamento tagliate in due e gli assegni annullati.

Invia il tutto alla banca a mezzo raccomandata con ricevuta di ritorno

Quanto costa chiudere un conto corrente

Il diritto alla chiusura del conto corrente si desume dal codice civile; il termine di preavviso, in mancanza di usi diversi, è di 15 giorni. Tale diritto è incondizionato, nel senso che il recesso può avvenire in ogni momento, senza penali e senza costi.²,³

La banca è autorizzata ad addebitarti le spese di tenuta del conto, l’imposta di bollo, eventuali passività e interessi, oltre ai altri costi che dovessero essere contrattualmente previsti; il tutto in misura proporzionale, trattenendo le somme dal contante presente sul tuo conto in fase di chiusura.

Quanto tempo serve per chiudere un conto

La normativa sulla portabilità per i conti bancari prevede tempistiche massime di 12 giorni lavorativi (dal lunedì al venerdì con esclusione dei festivi) per rendere disponibile il saldo e attivare i servizi sul nuovo conto. Se questo termine non è rispettato hai diritto a un indennizzo monetario.¹

Chiudere un conto cointestato

È possibile chiudere un conto corrente cointestato a firma disgiunta su richiesta di solo uno dei due intestatari. Invece, nel caso di un conto a firma congiunta, è necessario che entrambi i correntisti facciano richiesta per la chiusura del conto.

Se vuoi aprire un nuovo conto online a canone zero, prendi in considerazione Wise.

Wise, il conto multivaluta a canone zero

Wise è un conto multivaluta online a canone zero. Consente di:

  • Ottenere IBAN dedicati in EUR, USD, GBP, HUF, AUD e NZD per ricevere pagamenti locali senza commissioni.
  • Detenere oltre 40 valute convertendo il denaro al tasso medio di mercato — quello mostrato su Google, senza maggiorazioni.
  • Effettuare bonifici internazionali pagando solo una tariffa piccola e trasparente.

Con il conto, puoi avere la carta di debito Wise del circuito Mastercard. Senza canone, funziona con Apple Pay e include:

  • Acquisti a zero commissioni in tutte le valute del tuo saldo.
  • Prelievi gratuiti fino a 200 £ ogni 30 giorni presso oltre 2 milioni di sportelli bancomat nel mondo.

I conti correnti tradizionali comportano spese elevate per il cambio valuta e le operazioni in valuta estera. Inizia subito a risparmiare con il conto e la carta multivaluta Wise.


Dati aggiornati al 07 ottobre 2020

Fonti:

  1. Portabilità per i conti dei consumatori, Banca d’Italia
  2. Art. 1855 c.c., in Gazzetta Ufficiale
  3. Legge Bersani 248/2006, art. 10, 2° co.

Consulta le nostre Condizioni d'uso e la disponibilità del prodotto nella tua regione, oppure visita la nostra pagina delle Tariffe e commissioni Wise per le informazioni più aggiornate su prezzi e commissioni.

Questa pubblicazione è fornita a scopo di informazione generale e non costituisce una consulenza legale, fiscale o di altro tipo da parte di Wise Payments Limited o delle sue controllate e affiliate, e non è intesa come un sostituto per ottenere consulenza da un consulente finanziario o da qualsiasi altro professionista.

Non rilasciamo alcuna dichiarazione o garanzia, espressa o implicita, che il contenuto della pubblicazione sia accurato, completo o aggiornato.

Denaro senza confini

Scopri di più

Suggerimenti, notizie e aggiornamenti per la tua posizione